Sardegna (Un luogo divino)


Sardegna (Un luogo divino)

Il corto vuole esaltare la bellezza del mare e della terra di Sardegna, così come vissuta e amata dalle registe. A tal fine, va a ricercare le origini divine di tale località. L’introduzione è rappresentata da un tuffo nelle limpide acque sarde che permette, a chi guarda, un’immersione simbolica nella leggenda che narra la creazione di Ichnusa, oggi appunto Sardegna. E’ nelle vicende che coinvolgono uomini e dèi che trova origine questo luogo divino. La voce narrante è quella di una nostra piccola e preziosa collaboratrice: Agnese. In tal modo, il corto si fa vicino al pubblico al quale è rivolto, ossia i bambini a partire dalla scuola dell’infanzia in quanto la comprensione è, volendo, svincolata dalla lettura e mediata invece dai disegni animati. Dall’animazione finale, che rappresenta la Sardegna e alcuni dei richiami suggestivi che questa isola ha da offrire, parte un breve video che tramite immagini e suoni offre un assaggio di questi scorci. Il corto termina con un “movimento inverso” che da un punto paradisiaco di quest’isola ci riporta all’esterno, proprio a quello spazio “divino” dal quale Ichnusa è stata generata.

Titolo: Un luogo divino
Regia: “Le Ichnuse”
Anno: 2022
Supporti: audiovisivo, digitale colore
Genere: animazione, fiction
Durata: 04:42
Soggetto conservatore: Università degli Studi di Padova
Complesso archivistico: N/A

  • Green Atlas logo

  • Green Atlas logo